“Il castello della Magione sorge sulla riva destra del torrente Staggia, in corrispondenza dell’antico ponte di Bonizio, … Esso è costituito da una antica chiesa e da uno “spedale” per i pellegrini in transito sulla via Francigena.” (da Wikipedia”)

 “Peregrini si possono intendere in due modi, in uno largo e in uno stretto: in largo, in quanto è peregrino chiunque è fuori della sua patria; in modo stretto non s’intende peregrino se non chi va verso la casa di Sa’ Iacopo o riede. È però da sapere che in tre modi si chiamano propriamente le genti che vanno al servigio de l’Altissimo: chiamasi palmieri in quanto vanno oltremare, la onde molte volte recano la palma; chiamansi peregrini in quanto vanno a la casa di Galizia, però che la sepoltura di Sa’ Iacopo fue più lontana della sua patria che d’alcuno altro apostolo; chiamansi romei quanti vanno a Roma.” (Dante “Vita Nova” )

 

La Magione nacque nel Medioevo proprio con lo scopo di accogliere i pellegrini e i viandanti in transito sulla strada Romea o Francigena. Lo “spedale” infatti sorge in prossimità della stessa Francigena, presso il ponte sul torrente Staggia.

A tale scopo oggi il Castello della Magione accoglie volentieri “viandanti e pellegrini” offrendo loro ristoro fisico e spirituale.

 

E’ possibile effettuare inoltre visita turistiche al complesso monumentale, tutti i giorni feriali dalle 16:00 alle 19:00 (escluso nei momenti delle celebrazioni liturgiche) oppure su appuntamento, mettendosi preventivamente in contatto con il Governatorato della Sede Magistrale: Tel +39 0577 936009, Fax +39 0577 590162, E-Mail:  governatorato@ordo-militiae-templi.org.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi