AREA NOTIZIE

Ultime Notizie

Area Notizie

Notizie su Facebook

Notizie su Twitter

LA MILIZIA DEL TEMPIO

I poveri Cavalieri di Cristo

Storia

Restaurazione

Scopi

Spiritualità e Liturgia

Abito e Insegne

Sostenere la Milizia

GLI ORGANI
DELLA MILIZIA

Il Gran Maestro

Governo della Milizia

Membri della Milizia

ENTI COLLEGATI

La Fondazione

L'Accademia

La Casa Editrice

IL CASTELLO
DELLA MAGIONE

Il Complesso Monumentale

La Sede Magistrale

La Chiesa Magistrale

La Via Francigena

Come raggiungerci

Orario per le visite

SCAUTISMO

La Milizia e lo Scautismo

PUBBLICAZIONI

Documenti

Bollettino

SCRIVI
ALLA MILIZIA

Contatti

La Milizia nel Mondo

Cerca nel sito

Ultimi Interventi

Home page » Notizie » Le pressioni di Human Rights Watch sui magistrati italiani contro le Sentinelle in Piedi

ATTUALITA'

Le pressioni di Human Rights Watch sui magistrati italiani contro le Sentinelle in Piedi

26/10/2014

Anche noi abbiamo partecipato, convintamente, alle pacifiche ed intelligenti manifestazioni senesi delle Sentinelle in Piedi, e continueremo convintamente a farlo, nonostante le provocazioni, gli attacchi e gli insulti, tollerati dalle Forze dell'Ordine presenti, convinti come siamo che tutelando la nostra libertà di espressione oggi noi tuteleremo domani anche la libertà di chi illegalmente oggi ci contesta. Se affermare che le unioni gay non possono essere considerati matrimoni, che si nasce da un padre e da una madre di cui i figli hanno bisogno per una crescita equilibrata, che i i bambini abbandonati non possono aggravare la loro già grave situazione con l'adozione di due padri o di due madri che certamente non costituiscono una famiglia naturale, E' OMOFOBIA, allora oltre che andare contro natura si va contro l'intelligenza ed il buon senso.

Le pressioni di Human Rights Watch sui magistrati italiani contro le Sentinelle in Piedi

Entrata a gamba tesa di Human Rights Watch nell’attualità italiana. L’organizzazione con sede centrale a New York e che vanta tra i suoi sostenitori anche George Soros - che contribuirebbe con ben 100 milioni di dollari alla gestione dell’ong -, punta il dito contro le Sentinelle in Piedi.

Nello specifico Human Rights Watch sta facendo pressione sulla magistratura italiana affinché giustifichi le posizioni dei contromanifestanti. Judith Sunderland, ricercatrice di Human Rights Watch, si è espressa chiaramente: “Il Pubblico Ministero deve ritirare le accuse.”

A fronte di tutto quello che è accaduto, comprese le aggressioni fisiche, oltre a disturbare il corretto svolgersi delle manifestazioni delle Sentinelle in Piedi e a tenere una manifestazione non autorizzata, pare decisamente eccessivo che una ong intervenga per sentenziare a riguardo.

La lobby LGBT sta utilizzando tutti gli strumenti per promuovere la possibilità da parte delle varie sigle omosessualiste di poter contestare tranquillamente tutti coloro che si oppongono al matrimonio gay ed all’adozione di minori da parte di gay senza incorrere in alcun problema.

In nuce il concetto che la ong vuole far passare è che le Sentinelle in Piedi esprimono una posizione fortemente omofoba e, quindi, è legittimo contestarle. In qualunque modo.


da «Pro Vita»

Condividi su

AREA RISERVATA

Username

Password

EFFETTUA LA TUA DONAZIONE

Regola della Milizia del Tempio

Divinum Officium

EVENTI:

I VENERDI’ DELLA MAGIONE

- Compleanni del mese: Dicembre

S. Messa Tridentina in Toscana in Italia e nel Mondo

Motu Proprio e Istruzione

Galleria fotografica

La Bussola Quotidiana

Corrispondenza Romana

Ecomuseo della Val d’Elsa

holyart.it - Accessori per la Liturgia

Sito registrato in:

Clicca qui per iscriverti

Le immagini presenti nel sito sono registrate e sottoposte a Copyright © ORDO MILITIAE TEMPLI E' fatto assoluto divieto di pubblicare, tutte o in parte, le immagini e/o i contenuti di questo sito, salvo espressa autorizzazione Copyright © 2002 Militia Templi