AREA NOTIZIE

Ultime Notizie

Area Notizie

Notizie su Facebook

Notizie su Twitter

LA MILIZIA DEL TEMPIO

I poveri Cavalieri di Cristo

Storia

Restaurazione

Scopi

Spiritualità e Liturgia

Abito e Insegne

Sostenere la Milizia

GLI ORGANI
DELLA MILIZIA

Il Gran Maestro

Governo della Milizia

Membri della Milizia

ENTI COLLEGATI

La Fondazione

L'Accademia

La Casa Editrice

IL CASTELLO
DELLA MAGIONE

Il Complesso Monumentale

La Sede Magistrale

La Chiesa Magistrale

La Via Francigena

Come raggiungerci

Orario per le visite

SCAUTISMO

La Milizia e lo Scautismo

PUBBLICAZIONI

Documenti

Bollettino

SCRIVI
ALLA MILIZIA

Contatti

La Milizia nel Mondo

Cerca nel sito

Ultimi Interventi

Home page » Notizie » Il mistero della Magione e lo stemma di Papa Benedetto XI del '300

ACCADEMIA DI SAN GIOVANNI

Il mistero della Magione e lo stemma di Papa Benedetto XI del '300

26/05/2013

Araldica Ecclesiastica: Stemmi di Pontefici dal 1265 al 1404. BENEDETTO XI, (Nicola Boccasini), (Treviso Italia), Pontefice dal 22 ottobre 1303 al 7 luglio 1304. Arma: Di rosso alle tre amaidi d'argento attraversate da palo dello stesso. Il tutto abbassato del capo partito d'argento e nero.

Restano dubbi sulla singolarissima monofora della chiesa. L'antica chiesina romanica ha in sé tante domande e quesiti irrisolti

--------------------------------------------------------------------------------


Bella, unica, misteriosa. E quella di cui parliamo non è la donna dei nostri sogni, ma la chiesina romanica della Magione di San Giovanni al Ponte di Poggibonsi. Della sua bellezza sono piene le pagine di critici e storici dell’arte di tutto il mondo, insieme a quelle di scrittori famosi e di famosi artisti. Maccari, colligiano famoso, l’aveva definita “il piccolo scrigno dei sogni”; della sua unicità sono testimoni le foto che, nelle riviste d’arte, nelle brochure turistiche, negli album di ricordi, ne riproducono particolari sorprendenti e rari.
Ma è il mistero che aleggia attorno e all’interno di essa, anzi dell’intero complesso della Magione, di una di quelle strutture che, per tutto il medioevo, hanno rappresentato il luogo programmato di sosta, di assistenza e di cura pr l’esercito di pellegrini che, da ogni parte dell'Europa percorrevano la via Francigena, diretti ad limina Petri, cioè al centro della Cristianità, che affascina visitatori e turisti.
Questo complesso, costruito prima del Mille, lungo il tratto di fondovalle della via Francigena e in un punto particolarmente delicato del percorso, presso il ponte sullo Staggia, fra l’Abbazia di Marturi, che ne era proprietaria, e la vicina chiesa di Talciona, è stato ritenuto dagli storici, realizzato dai Gerosolimitani, che pure ne aveva un altro, piuttosto vicino, a Torri, sulla strada che conduce a Ulignano.
Una convinzione che è stata a lungo anche del vostro cronista, ma che ora, anche alla luce di quello che sta emergendo attorno all’impianto iconografico di questa chiesetta, potrebbe essere passato a quest’ordine (com’era successo a San Gimignano) con l’abolizione dell’ordine dei Templari voluta, come è noto da Filippo il Bello, re di Francia.

Mistero

Ed ecco perché ci siamo voluti riservare quell’aggettivo di “misteriosa”, di cui si parlava all’inizio, legato com’è all’unicità di alcuni particolari, come quello, vistoso, che si trova sulla facciata, sopra il portale e il monumentale campanile a vela che, in parte, giganteggia ancora in alto: la monofora. Come si rileva dalla foto, si tratta di una singolarissima apertura costituita da una sorta di “dentatura” a sega. Singolarissima e misteriosa perché, nonostante i tentativi di storici e di critici per avvicinarla ad altre monofore, è rimasta sola e senza una spiegazione accettabile della sua forma.

Benedetto XI

Poi, ci è capitato di imbatterci, durante una ricerca, in un personaggio di grande rilievo storico, il Papa Benedetto XI, cioè l'ultimo papa italiano, prima della cosiddetta Cattività Avignonese, cioè lo spostamento della sede pontificia da Roma ad Avignone, voluto ed imposto dal re di Francia; quello stesso che aveva deciso la spoliazione, insieme alla sua abolizione, dell'ordine dei Templari. Ma non è solo questa la singolarità; ce ne sono almeno altre due che inducono a qualche riflessione. La prima è che questo Papa, fatto cardinale da Bonifacio VIII e succeduto a lui sul soglio pontificio, regnò pochissimo, dal 1303 al 1304, per meno di un anno e morto in circostanze misteriose. La seconda riflessione riguarda direttamente la Magione di Poggibonsi e, in particolare quella singolare monofora, la cui forma ricorda molto da vicino lo stemma di questo Papa, con una annotazione che non ci sembra affatto trascurabile, fornitaci dal Conte Marcello Cristofani della Magione, attuale proprietario del complesso; lo stemma completo di questo Papa, quello riprodotto a colori, lo farebbe appartenere all'ordine dei Templari.

Che cosa vuol dire? E' ispirato a quella strana monofora il suo emblema, visto che la chiesina era stata costruita ben oltre tre secoli prima? E' difficile stablilirlo e lasciamo agli studiosi un approfondimento di questa strana analogia. Noi sappiamo solo che questo Papa, durante il suo cardinalato ha fatto una infinità di viaggi nel Centro e nel Nord Europa, in nome e per conto di Bonifacio VIII, e non può ritenersi difficile una sua tappa, ripetuta più volte, alla Magione di Poggibonsi, complesso elegante ed accogliente, rispetto a quello popolarissimo di Torri, e soprattutto nodo viario importantissimo della Via Francigena, sulla strada di Roma.

 

Giovanni Cencetti

da "Il Corriere di Siena"

del 26 Maggio 2013

Condividi su

AREA RISERVATA

Username

Password

EFFETTUA LA TUA DONAZIONE

Regola della Milizia del Tempio

Divinum Officium

EVENTI:

I VENERDI’ DELLA MAGIONE

- Compleanni del mese: Dicembre

S. Messa Tridentina in Toscana in Italia e nel Mondo

Motu Proprio e Istruzione

Galleria fotografica

La Bussola Quotidiana

Corrispondenza Romana

Ecomuseo della Val d’Elsa

holyart.it - Accessori per la Liturgia

Sito registrato in:

Clicca qui per iscriverti

Le immagini presenti nel sito sono registrate e sottoposte a Copyright © ORDO MILITIAE TEMPLI E' fatto assoluto divieto di pubblicare, tutte o in parte, le immagini e/o i contenuti di questo sito, salvo espressa autorizzazione Copyright © 2002 Militia Templi