AREA NOTIZIE

Ultime Notizie

Area Notizie

Notizie su Facebook

Notizie su Twitter

LA MILIZIA DEL TEMPIO

I poveri Cavalieri di Cristo

Storia

Restaurazione

Scopi

Spiritualità e Liturgia

Abito e Insegne

Sostenere la Milizia

GLI ORGANI
DELLA MILIZIA

Il Gran Maestro

Governo della Milizia

Membri della Milizia

ENTI COLLEGATI

La Fondazione

L'Accademia

La Casa Editrice

IL CASTELLO
DELLA MAGIONE

Il Complesso Monumentale

La Sede Magistrale

La Chiesa Magistrale

La Via Francigena

Come raggiungerci

Orario per le visite

SCAUTISMO

La Milizia e lo Scautismo

PUBBLICAZIONI

Documenti

Bollettino

SCRIVI
ALLA MILIZIA

Contatti

La Milizia nel Mondo

Cerca nel sito

Ultimi Interventi

Home page » Notizie » 3 Dicembre: San Galgano, Cavaliere ed Eremita. Massoni a San Galgano.

ALMANACCO

3 Dicembre: San Galgano, Cavaliere ed Eremita. Massoni a San Galgano.

03/12/2011

Oggi si festeggia San Galgano, Cavaliere ed Eremita, Compatrono della Milizia del Tempio. Purtroppo ecco a che serve oggi la splendida Abbazia di San Galgano a Chiusdino: per le tornate rituali del Grande Oriente d'Italia! Povero San Galgano!

San Galgano 17 giugno 2011 - Tornata rituale in Abbazia, consueto appuntamento del Collegio toscano organizzato dalle logge senesi.
 

Grande Oriente d'Italia
San Galgano 17 giugno 2011

Tornata rituale in Abbazia, consueto appuntamento del Collegio toscano organizzato dalle logge senesi.
Consueto appuntamento per il solstizio d'estate nel meraviglioso scenario naturale dell'ex abbazia di San Galgano nella valle del Merse in provincia di Siena, promosso dalle Logge senesi e dal Collegio Circoscrizionale.

Anche quest' anno si comincia alle 18 con una merenda-cena a buffet (prevista la prenotazione e il versamento di euro 20 (utilizzando il cod.. IBAN del c/c aperto presso la Cassa di risparmio di Firenze filiale di Siena piazza Tolomei IT82 W061 6014 2001 0000 0000 260 intestato a circolo culturale Arbia 138) per poi all'imbrunire passare all'apertura rituale dei lavori in primo grado alle 19.30 e terminarli sotto la volta stellata. Durante la serata sospensione dei lavori e apertura del tempio ai familiari.
Appuntamento venerdì 17 giugno.

***********************************************************************

 

MASSONI A SAN GALGANO

di Francesco Colafemmina


A proposito di arte e architettura sacra. Vorrei parlarvi oggi della magnifica abbazia di San Galgano, nei pressi di Siena. La chiesa dell'abbazia, a croce latina, fu costruita tra il 1224 e il 1288 dai monaci cistercensi in uno stile tardo gotico. Purtroppo nel corso dei secoli l'abazzia fu abbandonata e la chiesa cominciò a rovinare. Attualmente il complesso monumentale, di proprietà del demanio, è in uno stato di discreto abbandono.


L'interno di San Galgano è un luogo estremamente suggestivo. Lo spazio è suddiviso in tre navate da sedici pilastri cruciformi composti da quattro semicolonne. Le arcate sono a sesto acuto con doppio archivolto. Il transetto è a tre navate, ma la navata orientale appare trasformata in quattro cappelle, due a due laterali alla cappella maggiore, con abside rettangolare. Sulla destra della chiesa si trova il Monastero, di cui rimangono la Sala capitolare, la Sala dei monaci, e un piccolo tratto del chiostro ad arcate su colonnine binate.

A qualche decina di metri dal complesso sorge la chiesa edificata da Galgano Guidotti verso il 1180: il cosiddetto "eremo" di Monte Siepi. La chiesa ha una struttura piuttosto rara: è a pianta perfettamente circolare con al centro la famosa "roccia" in cui la leggenda vuole che il santo abbia conficcato la spada per adorarne l’elsa in forma di croce. L’annessa cappella, dei primi del Trecento, è impreziosita da alcuni affreschi piuttosto malandati di Ambrogio Lorenzetti.
Fin qui l'arte e l'architettura. Aggiungo però che, come al solito, quando la Chiesa abbandona i propri tesori e spende i suoi milioni di euro per costruire obbrobri, invece di reimpossessarsi delle testimonianze della sua tradizione, molto spesso questi tesori vengono usurpati o trasformati da altri.
In questo caso dagli ubiqui Massoni, i quali proprio in occasione dello scorso solstizio d'estate hanno organizzato una "tornata" all'interno del complesso monumentale di San Galgano. Anzitutto sarebbe interessante comprendere come sia possibile che lo Stato abbia autorizzato un simile raduno in un complesso monumentale di proprietà demaniale, in secondo luogo ci sarebbe da domandarsi il perchè dell'interesse massonico per una ex abbazia ed una ex chiesa. In terzo luogo ci si dovrebbe domandare perchè la Chiesa Cattolica sborsi numerosi milioni per costruire nuove chiese e nuovi adeguamenti liturgici in chiese antiche e invece lasci nell'abbandono il patrimonio artistico del passato. Basta guardare - lo dico per chi è a Roma - lo stato di totale abbandono della chiesa di Santa Maria della Consolazione o di quella di San Silvestro in Capite (dove la venerazione della reliquia di San Giovanni Battista è praticamente impossibile visto che mancano gli inginocchiatoi). Forse che per dar lustro e valore alle chiese antiche dobbiamo attendere l'arrivo dei volitivi figli della vedova?
Pubblicato da Francesco Colafemmina su "Fides & Forma".

 

****************************************************************

E i buoni cattolici di Chiusdino che fanno? E l'Amministrazione Comunale che conta anche qualche componente cattolico?
 

Condividi su

AREA RISERVATA

Username

Password

EFFETTUA LA TUA DONAZIONE

Regola della Milizia del Tempio

Divinum Officium

EVENTI:

I VENERDI’ DELLA MAGIONE

- Compleanni del mese: Dicembre

S. Messa Tridentina in Toscana in Italia e nel Mondo

Motu Proprio e Istruzione

Galleria fotografica

La Bussola Quotidiana

Corrispondenza Romana

Ecomuseo della Val d’Elsa

holyart.it - Accessori per la Liturgia

Sito registrato in:

Clicca qui per iscriverti

Le immagini presenti nel sito sono registrate e sottoposte a Copyright © ORDO MILITIAE TEMPLI E' fatto assoluto divieto di pubblicare, tutte o in parte, le immagini e/o i contenuti di questo sito, salvo espressa autorizzazione Copyright © 2002 Militia Templi